via Panaro 11, Roma - zona Corso Trieste | tel. 380.89.06.289

  piazza Armenia 9, Roma - zona San Giovanni | tel. 380.89.06.289

schizofrenia patologie trattate psichiatra roma perugia

Schizofrenia

La presenza di deliri, allucinazioni, eloquio e comportamento disorganizzato può avere gravi ripercussioni sulla vita quotidiana.

 

La schizofrenia è un disturbo che esordisce nella tarda adolescenza, caratterizzato inizialmente da sintomi aspecifici quali ritiro sociale, apatia, attività ripetitive, riduzione del funzionamento scolastico. Dopo alcuni mesi possono iniziare i primi sintomi positivi che consistono in allucinazioni (percezioni in assenza di oggetti o situazioni reali), deliri (convinzioni senza fondamento reale), incoerenza o incomprensibilità nell’eloquio, comportamento bizzarro.

Le allucinazioni sono solitamente voci che commentano le azioni, dialogano o danno ordini. I deliri più comuni sono quelli a carattere persecutorio, mistico, di riferimento, di gelosia e di grandezza.

Come diagnosi differenziale con la schizofrenia va considerato un disturbo psicotico ad alto funzionamento, denominato disturbo delirante, caratterizzato da deliri non bizzarri ovvero da convinzioni che potrebbero corrispondere alla realtà. Molto comune è il delirio erotomanico che consiste nella convinzione di essere amati da un personaggio importante.

La schizofrenia evolve con una fase residuale che consiste nella permanenza nel tempo di sintomi negativi (appiattimento affettivo, difficoltà di attenzione e deficit nel funzionamento lavorativo).

Le cause del disturbo consistono nell’interazione tra fattori genetici, psicosociali e ambientali. Alcuni disturbi infantili quali il disturbo dell’attenzione con iperattività (ADHD) e i disturbi dello spettro autistico possono favorire l’insorgenza di sintomi psicotici in età adulta. A livello mondiale l’incidenza della schizofrenia è un caso ogni 200 persone.

La terapia principale per la schizofrenia rimane quella farmacologica e consiste nell’utilizzo di farmaci antipsicotici i quali permettono di ottenere un buon compenso dei sintomi positivi presentando, però, una scarsa efficacia sui sintomi negativi. Nuovi farmaci, quali ad esempio la cariprazina, sembrano avere effetto anche sulla sintomatologia negativa di questo disturbo.

Principali patologie trattate

Ultimi articoli nella categoria Psichiatria

jet lag

Sindrome da ritmo sonno-veglia irregolare: diagnosi e cura

I disturbi del ritmo circadiano del sonno vanno trattati precocemente perché peggiorano le prestazioni quotidiane e la qualità della vita.   I ritmi circadiani endogeni sono…

Continua a leggere...
fattori favorenti stress lavorativo

Cause di stress lavoro correlato: indicatori di eccessivo carico psicologico

Quali sono i fattori lavorativi che possono contribuire all’insorgenza di disturbi d’ansia e depressione?   I tassi di depressione sono aumentati, così come i tassi di…

Continua a leggere...
riduzione e sospensione benzodiazepine anziani

Somministrazione dei farmaci calmanti nell’anziano: perché è utile ridurli

La terapia dei disturbi d’ansia e della depressione nell’anziano prevede l’uso eccessivo o inappropriato di rimedi farmacologici quali antidepressivi e gocce tranquillanti.   Nella popolazione…

Continua a leggere...

Cerca sul sito

Dott.ssa Tiziana Corteccioni

Psichiatra-a-Roma-e-Perugia-Psicoterapeuta-Tiziana-Corteccioni

Psichiatra e Psicoterapeuta.
Riceve a Roma e a Perugia.

La Dott.ssa Tiziana Corteccioni è un Medico Chirurgo, Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta ad orientamento clinico cognitivo comportamentale. Collabora con l'Associazione di Clinica Cognitiva, sede di Roma.

Rassegna stampa

Sette - Corriere della Sera