superare psicologicamente un cancro

Come affrontare psicologicamente un tumore

La scoperta di un tumore può essere affrontata con alcune strategie psicologiche e con l’aiuto di uno specialista.

La diagnosi di tumore è un’esperienza angosciante, devastante che può far piombare in una percezione di estrema vulnerabilità anche le persone più forti. Le recenti notizie del potenziale ritiro di Re Carlo d’Inghilterra ne sono la dimostrazione.

La scoperta di avere un cancro amplifica le nostre paure più antiche: quelle della malattia, della solitudine e della morte. Il momento esatto in cui ci viene comunicato di avere un cancro viene meno la nostra speranza nel futuro.

Alla base della nostra sopravvivenza non ci sono però solo le cure antitumorali ma anche la determinazione a sopravvivere. E’ quello il momento esatto in cui viene messa alla prova la nostra resilienza cioè la capacità psicologica di affrontare e superare un evento traumatico. Tale evento porta con sé i nostri traumi pregressi ma anche quelli futuri quali la necessità di affrontare una radioterapia, una chemioterapia e possibili interventi chirurgici.

Proprio per questo, se le nostre risorse psicologiche non sono sufficienti a superare la paura della diagnosi di tumore, è fondamentale chiedere aiuto ad un professionista della salute mentale.

Quali sono le strategie psicologiche per affrontare la diagnosi di tumore ritrovando un equilibrio emotivo?

  • L’accettazione della diagnosi. Prima di tutto si deve accettare la diagnosi. È normale provare rabbia, tristezza e paura. Tutti noi abbiamo il diritto di soffrire in un momento come questo. La consapevolezza, la mancanza di giudizio rispetto a queste emozioni non gradite permette di affrontarle in un modo sano e costruttivo.
  • Il supporto di una solida rete sociale. Non si può affrontare un tumore da soli. Nel momento in cui si scopre di avere una neoplasia la prima cosa da fare è costruire una forte rete di supporto. Questa rete sociale può includere familiari, amici, professionisti della salute mentale e gruppi di sostegno. Poter condividere le proprie esperienze è una risorsa preziosa la quale combatte la paura della solitudine.
  • Il ruolo della mentalità positiva. E’ molto difficile mantenere una visione ottimistica della vita in momenti come questo. Tuttavia, è molto importante farlo perchè può contribuire al benessere emotivo durante i trattamenti per vincere il tumore. Bisogna concentrarsi su ciò che è possibile controllare coltivando sentimenti di gratitudine i quali possono aiutare a consolidare una prospettiva positiva.
  • La gestione dello stress. Tecniche di rilassamento quali la respirazione profonda, lo yoga e la mindfulness possono aiutare a ridurre l’ansia. Anche l’esercizio fisico regolare può utile.
  • Non pensare al futuro concentrandosi sul presente. L’essere umano è l’unica specie a preoccuparsi per il futuro generando automaticamente angoscia. Invece, concentrarsi sul presente vivendo giorno dopo giorno può rendere la situazione vissuta più gestibile.

Cosa devo fare se non riesco ad affrontare un tumore con lo spirito giusto?

Se non dormi più, non mangi, hai perso ogni speranza probabilmente stai iniziando a soffrire di depressione e puoi rivolgerti ad uno psichiatra psicoterapeuta.

Nell’ottica di una visione ottimistica, per te questo momento delicato per la salute deve essere considerato solo di passaggio. Viverlo insieme a qualcuno che possa aiutarti concretamente tramite la prescrizione di farmaci e/o un percorso di psicoterapia può fare davvero la differenza.

Ultimi Articoli

Ricerca articolo su patologia di interesse

News

Dott.ssa Tiziana Corteccioni

Psichiatra psicoterapeuta Roma Tiziana Corteccioni

Psichiatra e Psicoterapeuta.
Riceve a Roma e a Perugia.

La Dott.ssa Tiziana Corteccioni è un Medico Chirurgo, Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta ad orientamento clinico cognitivo comportamentale. Collabora con l'Associazione di Clinica Cognitiva, sede di Roma.

stigma

Come non farsi condizionare dal giudizio e dai pregiudizi degli altri

Il giudizio e i pregiudizi degli altri non devono condizionare la vita di chi soffre: è ora di dire basta! Viviamo in una società dove…

Continua a leggere...
paura di non riuscire a prenotare viaggi

Cos’è la Notriphobia: cause, sintomi e cure

La Notriphobia è la paura di non aver prenotato viaggi e può essere trattata con un percorso di psicoterapia cognitivo-comportamentale. Il termine “notriphobia” deriva dalla…

Continua a leggere...
storia della psichiatria - Psichiatra Roma

La storia della Psichiatria

La storia della Psichiatria: dai riti religiosi alle terapie validate dagli studi scientifici. La psichiatria è la disciplina medica che si occupa di prevenire, diagnosticare,…

Continua a leggere...
Le promettenti ricerche sull’uso della Ketamina nella Depressione Maggiore Resistente - Psichiatra Roma

Uso della Ketamina nella Depressione Maggiore Resistente

Le promettenti ricerche sull’uso della Ketamina nella Depressione Maggiore Resistente. Negli ultimi due decenni, l’agente anestetico dissociativo ketamina, un antagonista non competitivo del recettore N-metil-D-aspartato…

Continua a leggere...