terrore conflitto nucleare

Allarme terza guerra mondiale e disturbi psichici in aumento: cosa fare?

La paura di un conflitto globale nucleare sta comportando nella popolazione malessere e disagio psicologico con un conseguente danno alla salute mentale.

La Rappresentante di lista in una nota canzone cantava “mentre leggo uno stupido giornale, in città è scoppiata la guerra mondiale”. In questo periodo il rischio purtroppo non rimane solo una fantasia. Nella popolazione, infatti, sta crescendo una profonda sensazione di disagio, la paura di una guerra mondiale nucleare.

Quali sono i sintomi più frequenti in chi ha il terrore della guerra?


Vengono riportati spesso sintomi quali insonnia, pensieri intrusivi, irritabilità, labilità emotiva, irrequietezza, attacchi di panico ricorrenti, episodi dissociativi. A volte il malessere sperimentato può essere incluso in una vera e propria diagnosi psichiatrica.
Anche alcune ricerche confermano l’ipotesi che, dopo la pandemia, anche la guerra sta mettendo a dura prova l’equilibrio emotivo delle persone.

Alcuni ricercatori, inoltre, hanno condotto uno studio di coorte prospettico per valutare se la paura di una guerra nucleare possa essere correlata ad un incremento del rischio di soffrire dei disturbi mentali più comuni.

Nei due mesi precedenti lo scoppio della Guerra del Golfo, ovvero nel gennaio 1991, 1518 adolescenti di età media pari a 16,8 anni hanno compilato un questionario autosomministrato. Dei 1493 soggetti intervistati, il 47% ha dato il proprio consenso informato scritto a partecipare allo studio di follow-up. Tuttavia, non sono emerse differenze sostanziali tra coloro che hanno scelto di rispondere in modo anonimo e coloro che si sono offerti volontari per fornire le proprie generalità. Nel 1995 la risposta al questionario di follow-up è stata del 92%. Disturbi mentali comuni sono stati valutati tramite il General Health Questionnaire [GHQ].

Dai risultati, pertanto, è emerso che il rischio di soffrire di disturbi psichici era significativamente correlato alla crescente paura per una guerra nucleare, a punteggi elevati nelle scale dell’ansia ed a meccanismi di difesa immaturi.
La paura di una guerra mondiale nucleare, infatti, sembra essere un indicatore di un aumentato rischio di soffrire di disturbi mentali, soprattutto tra gli adolescenti. Proprio per questo non va sottovalutata.

Cosa fare quando i sintomi di disagio psicologico sono ingestibili?

Bisogna contattare uno specialista se i sintomi psico-fisici iniziano ad inficiare la qualità di vita comportando una riduzione del funzionamento nelle attività quotidiane.

Riferimenti bibliografici:

Poikolainen K et al (2004).Fear of nuclear war increases the risk of common mental disorders among young adults: a five-year follow-up study. BMC Public Health.4:42.

Ultimi Articoli

Ricerca articolo su patologia di interesse

News

Dott.ssa Tiziana Corteccioni

Psichiatra Psicoterapeuta Roma

Psichiatra e Psicoterapeuta.
Riceve a Roma e a Perugia.

La Dott.ssa Tiziana Corteccioni è un Medico Chirurgo, Specialista in Psichiatria, Psicoterapeuta ad orientamento clinico cognitivo comportamentale. Collabora con l'Associazione di Clinica Cognitiva, sede di Roma.

depressione che non passa

Depressione resistente al trattamento con farmaci: cosa fare?

La depressione farmaco resistente può essere trattata efficacemente attraverso l’associazione tra farmaci e un percorso di psicoterapia cognitivo-comportamentale. La depressione resistente ai farmaci è caratterizzata…

Continua a leggere...
persona disperata psicologia

Come uscire dalla disperazione: a chi chiedere aiuto

La disperazione comporta una perdita di fiducia nei confronti del futuro la quale si può recuperare con l’aiuto di uno psichiatra psicoterapeuta. Si può uscire…

Continua a leggere...
disturbo depressivo post-operatorio

Depressione e ansia post-operazione da carcinoma

I sintomi di depressione e ansia insorti in seguito ad un intervento chirurgico devono essere trattati precocemente. I disturbi d’ansia e la depressione sembrerebbero più…

Continua a leggere...
fattori rischio episodio depressivo

Cosa può causare la depressione: i fattori di rischio più comuni

La Depressione Maggiore può essere causata da specifici eventi e disfunzioni cognitive i quali ne favoriscono l’esordio ed i processi di ricaduta. La Depressione Maggiore…

Continua a leggere...